Percorso stage in Danimarca: la mia esperienza

Oggi vorrei raccontarti un po' sul mio percorso stage in Danimarca. Attualmente sto frequentando il quarto semestre della mia AP degree, e durante questo semestre dobbiamo completare un periodo di stage in un'azienda nel dipartimento di marketing.

Il percorso stage dura 12 settimane e si devono completare un totale di 444 ore. Lo stage si può fare ovunque nel mondo, ma dato che sono solo 3 mesi ho deciso di completare questo percorso in Danimarca.
Ho fatto questa scelta perché non volevo, rinunciare all'alloggio o al mio lavoro per soli 3 mesi all'estero.
Per cercare lo stage mi sono affidata ad un ufficio che aiuta gli studenti e i cittadini a cercare lavoro e si trova all'interno dell'università. Ho accettato sin da subito la prima proposta che ho ricevuto perché mi hanno attirato le possibilità di mettere alla prova le mie capacità e conoscenze.

Ho deciso quindi di fare lo stage in una start-up che si trova all'interno dell'università stessa, quindi molto vicino a casa. La start-up si chiama Hang Products e opera nel mercato B2B, ed è composta da una sola persona Niclas, il proprietario e ideatore di Hang, un prodotto molto utile per chi ama la palestra.
Nell'azienda mi occupo di tutti gli aspetti legati al sito web, posizionamento, contenuti, social media e anche del reparto vendite.

Ho iniziato lo stage da 3 settimane e ho avuto modo di applicare tutte le conoscenze acquisite da Trendhim. Ho migliorato i contenuti sul sito, e del canale YouTube e ho lavorato anche sul posizionamento online. Anche se l'azienda opera nel mercato B2B, penso sia molto importante avere un sito web buono con un buon posizionamento.

Nelle prossime settimane mi occuperò anche delle vendite a livello internazionale, dato che non parlo la lingua danese :). Niclas è a carico del mercato danese.

Il team di Hang Products, da sinistra Niclas, io e Matej

Mi sono dimenticata di precisare che faccio lo stage assieme ad un mio compagno di classe che si occupa principalmente delle vendite, Matej. Quindi almeno per questo mese Hang avrà 3 dipendenti :).

La cosa più difficile è quella di conciliare il lavoro a Trendhim con quello a Hang. Quando ho iniziato lo stage ho deciso con Niclas che sarei andata un giorno a lavorare da Trendhim. Presto mi sono resa conto quanto stancante questo possa essere. Giornalmente lavoro 7,5 ore da Hang, e il mercoledì vado da Trendhim dove lavoro 10 ore. Il mercoledì mi sveglio alle 5,30 e arrivo a casa intorno alle 19, dopodiché crollo in un sonno profondo e spero che i miei compagni di appartamento non facciano così. Dato che devo lavorare 12 ore alla settimana, altri 2 giorni alla settimana mi sveglio alle 5.30, scappo da Trendhim, lavoro un'ora e poi vado da Hang dove, lavoro fino alle 17 circa. Non voglio assolutissimamente lamentarmi perché mi piacciono entrambi i miei lavori solo che è un po' stancante.

Vorrei precisare che ho scelto di fare il percorso stage perché volevo mettermi alla prova e sopratutto  tutto ciò che ho imparato da Trendhim e quello che appreso durante il mio percorso studi.

Scriverò un altro post al termine dello stage, nel quale racconterò molte più cose.

Alla prossima
 Georgia :)