Come risparmiare sul materiale scolastico in Danimarca

No Comments

Probabilmente mentre leggerai il titolo penserai ‘lo so come risparmiare, non c’è bisogno che me lo dica tu’ e se io ti dicessi che ti sbagli?

Innanzitutto non si possono paragonare le università danesi e italiane, o almeno non tutte. La prima volta che sono arrivata qui ero come te, pensavo di sapere come gestire le mi finanze, ma dopo un semestre mi resi conto che avevo fatto delle scelte sbagliate che mi hanno fatto perdere circa 150 euro in libri. Ecco su cosa potresti risparmiare e su cosa dovresti investire.



Libri

Potete anche non comprarli, o per lo meno aspettate l’inizio del semestre e vedete cosa vi dice il prof. Parlo per esperienza personale, e ti dico che spesso i prof ci forniscono i libri in pdf, o comunque i compagni di classe trovano un modo per raccoglierli in un drive, grazie al network che si crea con gli altri studenti degli altri anni, basta aspettare e indagare un poco.

Se non fa per te leggere i libri dal pc, non preoccuparti ho un'altra soluzione per te. Una volta ottenuto la Yellow card (carta d’identità), avrai accesso alla biblioteca e potrai prendere i libri in prestito. La biblioteca dell’università è ben fornita e troverai tante copie per ogni libro.

Quaderni, penne, e tanto altro

Probabilmente sarai abituato al metodo italiano, prendere tanti appunti e riassumere capitoli dai libri, ma qui le cose non funzionano proprio così. Innanzitutto avrai a disposizione una pagina personale nella piattaforma online della tua università nella quale troverai tutte le lezioni per tutte le materie che i tuoi professori caricheranno in anticipo o dopo la lezione. Qui troverai anche gli esercizi da fare e i comunicati dei prof. Anche io il primo giorno mi ero presentata con quaderno e penna, per poi rendermi conto che non mi serviva tanto in quanto tutto quello con cui ci si lavora è online, e si lavora tantissimo con il pacchetto office e Google docs, quando ci si deve lavorare in contemporanea con il tuo gruppo.

Se studi architettura, ingegneria e altri corsi di laurea simili, probabilmente avrai bisogno di qualche materiale ma non troppo. Alcuni miei amici usano il quaderno per praticità, e usano anche righelli e altro materiale simile.

La prima regola è non comprare quaderni o righelli o altro materiale dalla libreria dell’università, perché tutto molto caro. Se ce li avete già, non dimenticateveli a casa, oppure potete comprarli direttamente in Danimarca da un grande supermercato, come Bilka, anche se anche qui i prezzi sono più alti rispetto all’Italia. La soluzione più economica che ho trovato è stata Tiger, si trova in quasi tutte le città di grandi medie dimensioni. Da Tiger i prezzi sono bassi ma anche la qualità non è granché, ma è pur sempre un modo per risparmiare.

Il portatile è vitale

Quest’informazione probabilmente non ti è nuova perché l’hai trovata anche sul sito dell’università. Con il portatile farai tutto anche gli esami, lo userai sempre. Se hai un portatile vecchio, con una batteria che non dura neanche 5 minuti, ti suggerisco di cambiarlo. Il computer deve essere anche veloce, in modo tale da poter lavorare a progetti in tranquillità.
Non mi sento di darti alcun consiglio in materia, perché sono ignorante, anche se adoro la tecnologia 😊.

Ti consiglio anche di acquistare uno zaino per il pc perché la borsa potrebbe risultare incomoda, e spostarla da una mano all’altra può darti fastidio.

Un altro acquisto che devi fare è un’agenda, in modo tale da organizzarti le giornate e gli eventi, ovviamente puoi gestire il tutto anche in maniera virtuale. 

se studi in un'università danese non hai bisogno di molte cose, la tua voglia di imparare e il tuo portatile sono più che sufficienti. 😊
Next PostNewer Post Previous PostOlder Post Home

0 comments

Post a Comment